lunedì 5 ottobre 2015

DADO FATTO IN CASA

Mi sono resa conto che spesso nelle ricette scrivo di utilizzare il dado autoprodotto ma non ho mai postato la ricetta! Ebbene, è giunto il momento di condividere con tutti una di quelle autoproduzioni che secondo me ti cambiano decisamente la vita.
Io non sono mai stata una grande consumatrice di dadi, questo va detto. Ogni tanto ne mettevo uno nell'acqua per insaporire la pastina da fare con il formaggio spalmabile, ma niente di più. Un giorno ho letto in rete che non solo era possibile fare il dado in casa, ma che era anche molto semplice e che si poteva preparare in grandi quantità per poi conservarlo in freezer e utilizzare al bisogno.
Tenendo conto di tutto quello che contiene un dado acquistato e di quanto invece sia sana la ricetta che uso io, non c'è proprio paragone. Trovatevi un'oretta di tempo e preparatelo con le vostre mani, vedrete che non ve ne pentirete!
Si, la ricetta ha dei tempi non proprio brevi ma non dovete stare tutto il giorno ai fornelli, basta dare una mescolata ogni tanto per verificare il livello di cottura delle verdure. Nel frattempo potete dedicarvi a tutt'altro senza problemi.
La ricetta prevede una serie di verdure come la cipolla, le carote e il sedano che servono come base, poi potete aggiungere voi quelle che preferite o magari quelle che avete nel frigorifero. Bietola, zucca, zucchine, finocchio, fagiolini, pomodori, a voi la scelta.
Per quanto riguarda le erbe aromatiche potete usare salvia, timo, rosmarino o quello che preferite. Ricordatevi però di evitare prezzemolo e basilico perchè cuocendo troppo diventerebbero tossici.

DADO FATTO IN CASA

200 g. sale
150 g. sedano
200 g. carote
2 cipolle
200 g. zucca (facoltativo)
150 g. bietola (facoltativo)
1/2 finocchio (facoltativo)
1 rametto di rosmarino (facoltativo)

In una padella grande mettete il sale sul fondo e successivamente tutte le verdure lavate e tagliate a pezzi piccoli. Non aggiungete acqua e lasciate cuocere a fuoco medio per farle asciugare bene. Vedrete che con il sale rilasceranno parecchio liquido.
Dopo circa 1 ora, quando non ci sarà più acqua e tutto il sale si sarà sciolto spegnete il fuoco e lasciate raffreddare, poi con il frullatore ad immersione frullate bene il tutto.
Io l'ho messo in comode vaschette per il ghiaccio in modo da averlo già suddiviso in porzioni (mi raccomando però non usatene un quadrato intero per volta perchè sarebbe una quantità esagerata, di solito io ne metto una punta di cucchiaino).
Conservate in freezer in modo da tenere lontani batteri vari e ricordatevi che una preparazione come questa si mantiene senza problemi anche fino a 6 mesi.