giovedì 17 marzo 2016

COLOMBINE PASQUALI ALLA RICOTTA

Finalmente sono riuscita a fare le colombine pasquali! Dopo vari tentativi ho trovato una ricetta che mi soddisfa anche se la prossima volta voglio provarla con lo zucchero di canna.
In casa mia mio marito non mangia niente di integrale e se il colore dei dolci non è chiaro (evidente segno di zucchero bianco) non ci si avvicina neanche.
Motivo per cui oggi ho provato questa ricetta con lo zucchero semolato, ma per i miei gusti è troppo dolce e fa troppo male, quindi proverò in seguito la versione con lo zucchero di canna integrale e con il miele.
Cercavo un impasto soffice ma leggero, senza burro, senza olio, per variare un pò gli ingredienti e non usare sempre i soliti. Ho provato una versione con lo yogurt ma non sapeva di molto, inoltre non era altrettanto soffice, così ho ripiegato sulla ricotta e devo dire che il risultato è favoloso!
Se avete lo stampo delle colombine usatelo pure, altrimenti si possono fare a mano in modo molto semplice, di seguito vi spiego come.

COLOMBINE PASQUALI ALLA RICOTTA

- 250 g. farina 0
- 250 g. farina manitoba
- 1 bustina di lievito di birra
- 100 g. zucchero
- 125 ml latte + 50 ml circa
- 200 g. ricotta
- 1 albume
- 1 uovo

Io ho usato una planetaria ma potete impastare anche a mano ovviamente. Sciogliete il lievito di birra in 125 ml di latte tiepido. Mettete insieme le farine, l'uovo e l'albume, lo zucchero e iniziate a mescolare. Aggiungete il latte con il lievito e proseguite aggiungendo la ricotta. Vedrete che l'impasto è molto duro e poco omogeneo. Versate lentamente gli altri 50 ml di latte tiepido, un pò alla volta. Potrebbero bastarne anche meno, dipende dalla farina che usate. Continuate a versare fino a quando l'impasto non diventa omogeneo, quindi lasciate che incordi bene (o che si riesca a lavorare a mano), infine trasferitelo in una ciotola capiente. Coprite con pellicola e mettete a lievitare nel forno spento con la luce accesa per circa 2 ore.
Ora riprendetelo e lavoratelo brevemente con le mani su un tagliere, quindi lasciatelo di nuovo riposare per 1 ora coperto con pellicola in forno spento con la luce accesa.
Adesso è il momento di formare le colombine. Ogni colomba è formata da due parti: una a forma di ferro di cavallo (le ali) e una parte lunga che sarà il corpo.
Le dimensioni potete deciderle voi, io sono andata ad occhio, l'unica cosa importante è di farle della stessa dimensione.
Prendete un pò di pasta e date la forma di un salsicciotto, quindi curvatelo a forma di ferro di cavallo e appoggiatelo sulla teglia ricoperta di carta forno. Prendete un altro pezzo di impasto, fate un altro salsicciotto ma con le dita schiacciate in due punti in modo da formare la testa, il corpo e la coda.
Appoggiate la testa sopra le ali (il ferro di cavallo) e lasciate lievitare un'altra ora coperto con un canovaccio pulito nel forno spento con la luce accesa.
Cuocete a 180° per circa 5/6 minuti, fino a quando non dorano.